Consiglio Regionale

seguici su

eventi

2a Conferenza regionale di verifica e di proposta sull’attuazione della legge regionale 29/2007 (Norme per la tutela, valorizzazione, promozione della lingua friulana)

Premessa

In attuazione dell’art. 30 della L.R. 29/2007 (Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana), il Presidente del Consiglio regionale convoca, almeno una volta ogni cinque anni, e comunque non oltre sei mesi prima della scadenza della legislatura, una Conferenza di verifica e di proposta sull'attuazione della legge inerente alla tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana.

A tal fine, nei primi mesi del 2017 è stata costituita una Cabina di regia, presieduta, su mandato dell’Ufficio di Presidenza, dal Consigliere Segretario Claudio Violino, la quale si è riunita con cadenza mensile e ha seguito le fasi di ideazione e coordinamento necessarie alla realizzazione della Conferenza.

La Cabina di regia è composta dal Consigliere Claudio Violino (assistito dal Segretario generale del Consiglio, Augusto Viola), dall’Assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti (assistito da funzionari della Direzione Centrale Cultura), dall’Assessore regionale all’Istruzione, Loredana Panariti (assistita da funzionari della Direzione Centrale Istruzione), dal Rettore dell’Università di Udine, Alberto F. De Toni (assistito dal prof. Enrico Peterlunger), dalla Direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Alida Misso (assistita dalla Dirigente Paola Floreancig), dal Presidente dell’ARLeF, Lorenzo Fabbro (assistito dal Direttore dell’ARLeF, William Cisilino) e dal Presidente dell’Assemblea di comunità linguistica friulana, Diego Navarria

Tematiche proposte

La Conferenza regionale ha il compito da un lato di valutare le attività di tutela e promozione della lingua friulana realizzate negli ultimi cinque anni; dall’altro di proporre – soprattutto in vista dell’approvazione del nuovo Piano generale di politica linguistica 2020-2024 – nuove e più efficaci azioni per lo sviluppo della lingua friulana.

A tal fine, l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, allargato ai Capigruppo, ha deciso di concentrare il focus delle attività della Conferenza sulle seguenti tematiche:

  • Media (radio, televisione, stampa, audiovisivi, internet e nuove tecnologie);
  • Pubblica Amministrazione (Amministrazioni statali, regionali, locali);
  • Istruzione (scuole dell’infanzia, scuole primarie, scuole secondarie, Università);
  • Pianificazione linguistica (con particolare riferimento al Piano generale e ai Piani speciali di politica linguistica).

Documentazione disponibile:
relazione del Gruppo di Lavoro Istruzione
relazione del Gruppo di Lavoro Pubblica Amministrazione

Modalità operative

Nel mese di luglio 2017 la Cabina di Regia ha costituito quattro Gruppi di lavoro, uno per ciascuna tematica individuata, composti dai principali portatori di interesse dei settori considerati.

Per ciascun gruppo si è individuato un coordinatore, componente del CTS dell’ARLeF, con il compito di organizzare e gestire il lavoro, nonché di redigere una relazione sulla tematica trattata, che sarà presentata in sede di Conferenza.

I quattro Gruppi hanno lavorato seguendo uno schema condiviso e comune che ha permesso loro di elaborare un quadro della situazione attuale relativo alla tutela e alla promozione della lingua friulana, per ciascuno dei settori analizzati.   

I Gruppi hanno così proceduto nelle fasi del lavoro:           

  1. raccolta dati relativi ai progetti realizzati negli ultimi 5 anni per poter fotografare la situazione generale;
  2. analisi approfondita dei dati raccolti;           
  3. valutazione delle buone pratiche e delle criticità per ciascuno dei settori indagati;
  4. comparazione tra le disposizioni di legge e l’effettiva applicazione delle stesse;
  5. redazione proposte operative per la futura attività di pianificazione linguistica.

CJAPE LA PERAULE! Partecipazione attiva della Cittadinanza

Dal prossimo 15 novembre 2017 saranno disponibili sul sito le Relazioni dei Gruppi di lavoro, al fine di consentire alla cittadinanza di intervenire nelle attività di valutazione e proposta.

Ogni cittadino potrà:

  1. partecipare alla Conferenza (è vivamente consigliata la preiscrizione);
  2. chiedere di effettuare un intervento durante i lavori della Conferenza del 1° Dicembre (in tal caso la preiscrizione è obbligatoria. La parola verrà data secondo l’ordine cronologico di iscrizione e per un tempo predeterminato, fino a esaurimento del tempo previsto per il dibattito);
  3. inviare propri contributi scritti – siano essi analisi o proposte concrete – sugli argomenti trattati nel corso della Conferenza.

Le preiscrizioni e gli eventuali contributi scritti andranno comunicati entro il 26 novembre 2017

 

Venerdì 1 dicembre 2017 – Udine (Auditorium della Regione di via Sabbadini 31)
Sabato 2 dicembre 2017 – Udine (Castello, Salone del Parlamento del Friuli)

Ai partecipanti alla Conferenza verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

La prima giornata di lavoro della Conferenza sarà trasmessa in streaming sul sito www.fvg.tv e sul Canale 690 del digitale terrestre.

La Conferenza è organizzata dall’ARLeF - Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane e dalla Segreteria generale del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia.

Per ulteriori informazioni:

www.arlef.it

 

Conferenza regionale di verifica e di proposta sull’attuazione della legge regionale 29/2007  (logo)
dove
Udine
quando
da venerdì 01 dicembre 2017
a sabato 02 dicembre 2017
approfondimenti