Consiglio Regionale

seguici su

informazioni

Il Consiglio regionale per Giulio Regeni

Il Consiglio regionale aderisce alla campagna per Giulio Regeni di Amnesty international, l'organizzazione non governativa indipendente che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale a difesa dei diritti umani sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti dell'Uomo adottata a Parigi, il 10 dicembre 1948, dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite (ONU).

Già in apertura della seduta d’Aula dello scorso 23 febbraio, il Presidente del Consiglio regionale è intervenuto “A nome dell'intero Consiglio regionale, interpretando e partecipando al lutto e al dolore della famiglia di Giulio Regeni, della Comunità di Fiumicello e delle tante Comunità, Istituzioni e Associazioni della nostra regione, ci uniamo al dolore e alla condanna per l'orribile uccisione di Giulio, esempio di impegno civile e sociale quale giovane uomo e ricercatore universitario".

Ha poi aggiunto:"Non vi sfugga come nelle controversie internazionali sia importantissima la presa di posizione dei Governi e delle Istituzioni locali come elemento di pressione sui Governi e sui Tribunali perché non venga ostacolata la ricerca della verità e si possa aiutare a costruire un clima favorevole all'accertamento della verità e al fatto che sull'orribile fine di Giulio Regeni venga fatta giustizia".

L'Assemblea ha quindi rispettato un minuto di raccoglimento.

Verita' per Giulio Regeni