Consiglio regionale

informazioni

Disposizioni urgenti in materia di rappresentanza istituzionale degli enti locali e modifiche alla legge regionale 12/2015

Nel Bollettino Ufficiale n. 32 dell’8 agosto 2018 è pubblicata la legge regionale 31 luglio 2018, n. 19, approvata a maggioranza dal Consiglio regionale il 26 luglio scorso.

La riforma del Consiglio delle autonomie locali (CAL) si inserisce nel processo di riforma delle autonomie locali, avviato nella nuova legislatura.

Con le modifiche alla legge regionale 12/2015 si cambia la composizione del CAL: ne fanno parte, di diritto, i sindaci dei quattro Comuni ex capoluogo di provincia (Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine), si prevede l'elezione di 18 componenti, in riferimento ai 18 ambiti socio-assistenziali, ed elezioni suppletive per dare voce ai comuni sino a 3.000 abitanti; qualora non siano stati individuati con la prima votazione almeno due comuni di questo tipo, alla votazione aggiuntiva partecipano solo i sindaci dei Comuni minori, suddivisi in due diverse conferenze, per individuare rispettivamente un Comune montano e un Comune non montano.

L’articolo 2 sostituisce l’articolo 3 della legge regionale 12/2015 disponendo che, per salvaguardare e valorizzare le comunità linguistiche friulana, slovena e tedesca, un rappresentante per ciascuna Assemblea delle comunità linguistiche partecipa, con diritto di parola, ai lavori del CAL e, con diritto di voto, se il rappresentante della comunità linguistica viene consultato in merito ad atti per i quali l’articolo 8 della legge regionale 12/2015 richiede l’intesa o il parere del CAL.

Anche i Presidenti dell’ANCI FVG e dell’UNCEM FVG partecipano, con diritto di parola, alle sedute del CAL.

L’articolo 4 reca una norma transitoria - applicabile finché non sarà insediato il nuovo CAL con i diversi componenti - che permette ai comuni di Codroipo, Gemona del Friuli, Monfalcone, Sacile, San Daniele del Friuli e Tarvisio di entrare a far parte del CAL nell’attuale composizione; si tratta dei comuni più popolosi tra quelli che, non avendo aderito alle Unioni territoriali intercomunali, ne erano rimasti esclusi.

Segreteria generale del Consiglio regionale
Posizione organizzativa supporto al processo legislativo negli ambiti della V Commissione permanente
del Servizio processo legislativo - Area Giuridico legislativa

Pubblicazione e editing:
Struttura stabile Comunicazione esterna e interna
Servizio sistemi informativi, comunicazione e affari generali - Area generale

Tavolo riunioni