Consiglio Regionale

seguici su

La sede del Consiglio regionale apre le porte all'arte, ospitando esposizioni temporanee visitabili anche dai cittadini presso gli spazi attigui all'aula consiliare.

Oltre alle tradizionali mostre pittoriche, recentemente si sono aggiunte le esposizioni di artigianato artistico e le rassegne fotografiche riguardanti temi d'interesse generale.

Di seguito sono segnalate le mostre allestite dal 2016.


 

Wed Jan 25 13:06:34 CET 2017

'I volti dell'alienazione' disegni di Roberto Sambonet

 

Palazzo del Consiglio regionale, dal 13 dicembre al 27 gennaio 2017      

Il Consiglio regionale accoglie, dal 13 dicembre al 27 gennaio 2017, la mostra

di disegni del sambonet.jpgdesigner, architetto e pittore Roberto Sambonet (Vercelli, 2 gennaio 1924 – Milano, 28 novembre 1995).

La mostra si articola attorno a 40 disegni e a 70 studi - tratti dal volume ‘Della Pazzia’ - realizzati tra il 1951 e il 1952 nel manicomio di Juqueri in Brasile e vuole testimoniare la questione delicata e difficile del disagio mentale.

I volti dell’alienazione delineati nei disegni (…) compongono una mostra difficile e al tempo stesso delicata, documentata (...) anche attraverso alcuni approfondimenti che rilanciano questioni cruciali legate all’esistenza degli ospedali psichiatrici giudiziari e alla tutela dei diritti dei detenuti con disturbi mentali. (cit. dal catalogo della mostra)

La rassegna è stata ideata e curata da Franco Corleone assieme ad Ivan Novelli ‘per sensibilizzare in merito alla chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari ancora aperti in Italia (…)' ed è stata in precedenza allestita nelle città di Milano, Firenze, Ferrara, Roma, Brescia, Matera, Bologna.

La mostra e la presentazione del catalogo hanno avuto luogo il 13 dicembre alle 13.30.

Catalogo in mostra.

                                                                                                                                                       

 
Wed Nov 23 10:42:23 CET 2016

Cjargne Carnia 1960-1975 del fotografo Giovanni Edoardo Nogaro

Palazzo del Consiglio regionale, 22 novembre 2016 - 31 dicembre 2016

Il Consiglio regionale ha ospitato, da martedì 22 novembre, la mostra "Cjargne - Carnia 1960-1975" del fotografo Giovanni Edoardo Nogaro, autore di un grande reportage sulla gente, il paesaggio e l’architettura.

In quei luoghi, non ancora toccati dagli eventi sismici del 1976, gli scatti di Nogaro rivelano ".. una bellezza d’Arcadia, oltre che una condizione di vita patriarcale, umile ma di grande civiltà, mentre questa stava affievolendosi in funzione dell’incipiente progresso dovuto al cosiddetto benessere del boom consumistico.’ (Italo Zannier, dall’invito)

La mostra è stata inaugurata martedì 22 novembre 2016.

Catalogo in mostra.

 
Wed Nov 23 10:00:51 CET 2016

Tra mostri e cavalieri: la vita nascosta degli oggetti nelle opere di Giuliano Cecone

Palazzo del Consiglio regionale, 25 ottobre - 18 novembre 2016 

Il Consiglio regionale ha accolto, dal 25 ottobre al 18 novembre, l’esposizione ‘Tra mostri e cavalieri: la vita nascosta degli oggetti’ dell’artista Giuliano Cecone.

Le opere esposte sono state realizzate con oggetti di uso quotidiano, riciclati e trasformati in creazioni: protagonisti, infatti, sono gli oggetti da recupero come marmitte bucate o sellini da bicicletta, oppure cose comuni come posate e maniglie, ma anche attrezzi agricoli, come badili e rastrelli o le vecchie pompe a mano per acqua, trasfigurati, poi, dall’artista in cavalieri con l’armatura o in arcieri indigeni, in mostri marini o in draghi sputafuoco, ‘creature surreali nate dalla sua capacità di vedere le forme nascoste nelle semplici cose della quotidianità e di immaginare per esse inediti assemblaggi per nuova vita, nuovi significati, nuove identità.’ (cit. da: presentazione del catalogo)

Giuliano Cecone è originario di Pieris, dove è nato nel 1946; vive e lavora a Turriaco. Elettrotec­nico (…) in pensione, ci propone le sue varie ed originali creazioni a cui dedica da anni il suo tempo libero. Le sue opere comprendono pitture ad olio su cartoncino e faesite, sculture in legno, lavori in lamina di rame ed ottone, creazioni con i sassi dell' Isonzo e creazioni con oggetti in materiale ferroso da recupero.
Ha partecipato a diverse mostre sia personali che collettive tra le quali ricordiamo: Trieste, Padova, Arta Terme (Ud), Firenze, Turriaco (Go), Socchieve (Ud), Castello di Gorizia, Fiumicello (Ud), Fauglis (Ud), San Canzian d’Isonzo (Go) ottenendo sempre notevoli consensi di pubblico e di critica. (cit. da: sito Proloco Turriaco)

La mostra, curata dal gruppo Costumi tradizionali bisiachi di Turriaco, è stata inaugurata martedì 25 ottobre 2016.

Catalogo in mostra.

 
ultimo aggiornamento: martedì 19 luglio 2016