Consiglio regionale

L'iniziativa legislativa popolare prevede la presentazione di un progetto di legge regionale, da sottoporre al Consiglio regionale, direttamente da parte degli elettori della Regione.

E' prevista dall'art. 27 dello Statuto della Regione ed è regolata dalla legge regionale 7 marzo 2003, n. 5 (modificata dalla LR 14/2014) che, agli articoli 22 e 24, disciplina le modalità di presentazione e lo svolgimento dell'iniziativa di legge popolare.

Normativa

Statuto regionale
Legge regionale 7 marzo 2003 n. 5 (modificata dalla LR 14/2014)
Regolamento interno del Consiglio regionale

Modulistica

Il fac-simile per la presentazione di una proposta di legge d'iniziativa popolare è reso qui disponibile con la precisazione che esso va sottoposto a revisione in occasione di ogni proposta di legge (prima della raccolta delle firme), al fine di un costante aggiornamento alla normativa.

Modulistica - istruzioni

La proposta di legge di iniziativa popolare deve contenere il progetto redatto in articoli, corredato da una relazione che ne illustri le finalità e le norme. Per la raccolta delle firme da apporre in calce alla proposta vanno utilizzati fogli formato A3 piegato in due, secondo il modello 1 allegato. Qualora il foglio non sia sufficiente a contenere il testo della proposta, va utilizzato il modello 2: in questo caso, al foglio formato A3, vanno allegati ulteriori fogli formato A4 riportanti la parte rimanente del testo della proposta. Le firme e la relativa autenticazione vanno riportate solo nel foglio A3, assieme alla dichiarazione dei sottoscrittori di aver preso visione dei fogli aggiunti.

Si ricorda che sono valide solo le firme presentate su fogli vidimati da non più di 5 mesi.

Per maggiori info consultare le FAQ

ultimo aggiornamento: giovedì 09 agosto 2018