Consiglio regionale

Friuli 1976-2016: dalla ricostruzione a un nuovo modello di sviluppo

40 dalla ricostruzioneIl volume 'Friuli 1976-2016: dalla ricostruzione a un nuovo modello di sviluppo ' ripercorre per immagini i quarant’anni vissuti dal Friuli dal giorno del sisma a oggi e segue l’omonima mostra, ultima del ciclo di esposizioni fotografiche realizzate dal Consiglio regionale con il contributo del Centro regionale di ricerca e archiviazione della fotografia (CRAF) in occasione del quarantennale del terremoto.

‘Sfogliando le pagine dedicate alle terribili ore della distruzione, e poi alla gestione dell’emergenza, alla vita quotidiana che necessariamente doveva riprendere, alla grande solidarietà ricevuta e accolta con enorme gratitudine, per arrivare al capitolo dedicato al lungo, ininterrotto, lavoro di ricostruzione fino all’ultimo tassello, ciò che emerge è il volto di un Friuli rinato e cambiato.

Il risultato di questa esperienza di coesione su obiettivi e azioni, che giustamente ha fatto parlare di un modello, che è stata definita l’epopea del popolo friulano e che si è tradotta anche nella rinascita dell’intera regione, dimostra quanto importante e determinante sia stato l’esercizio della responsabilità e dell’autonomia istituzionale delle scelte e delle decisioni, nell’ascolto della propria gente: la responsabilità di una Regione nata Speciale per condizioni geopolitiche ed economiche, per specificità culturali e pluralità etnico-linguistiche. (…)

L’algoritmo della ricostruzione, con tutti i suoi protagonisti, tutta la capacità sperimentale, innovativa e creativa messa in campo, con l’eredità di nuove istituzioni come la Protezione civile, l’Università del Friuli, l’Istituto regionale per il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia, e di strumenti mirati per l’economia, è una ricchezza che ci appartiene, che consideriamo ancora esempio strategico per guidare il nostro agire e che mettiamo a disposizione dell’intero Paese.’ (dalla Presentazione del Presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia)

La pubblicazione è stata realizzata dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia e dal Centro regionale di ricerca e archiviazione della fotografia (CRAF); con la partecipazione della Fondazione CRUP e la Collaborazione dei Comuni di Gemona del Friuli, di Sequals e di Tarcento, dell’Associazione Comuni Terremotati e Sindaci della Ricostruzione del Friuli, la Confindustria di Udine e l’Enel.

Il volume è consultabile presso la Biblioteca consiliare Livio Paladin.

E' inoltre disponibile in formato .pdf.

ultimo aggiornamento: mercoledì 08 febbraio 2017