Consiglio Regionale

seguici su

Notizie dal Garante

Thu May 25 11:08:05 CEST 2017

Il Garante Walter Citti al corso di formazione "Tempi di vita e tempi di lavoro: quadro normativo, prassi operative e azioni positive".

Si svolgerà in data mercoledì 31 maggio con orario dalle ore 9.00 alle ore 13.00 al MIB-Trieste School of Management, di Largo Caduti di Nassiriya 1 a Trieste, la giornata formativa "Tempi di vita e tempi di lavoro: quadro normativo, prassi operative e azioni positive".

Il corso, della durata di 4 ore, è stato organizzato dal Comitato Unico di Garanzia del Comune di Trieste. All’incontro parteciperanno il Garante dott. Walter Citti e la Consigliera Regionale di Parità del Friuli Venezia Giulia, prof. avv. Roberta Nunin.

La conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro è un tema che coinvolge ancora oggi molte persone (in gran parte donne), costringendole a uscire prima del ciclo produttivo a causa della mancanza di strategie e soluzioni utili a facilitare la loro partecipazione al mercato del lavoro.

Scopo dell’evento formativo sarà quello di indicare quali sono le soluzioni pratiche per favorire la reale integrazione delle pari opportunità tra donne e uomini sia in ambito politico, sia economico e sociale per facilitare il superamento delle situazioni di discriminazione o svantaggio associate alla dimensione di genere.

La giornata formativa è una delle Azioni Positive previste nel Piano dell'Ente. Per maggiori informazioni rivolgersi a: segreteria_cug@comune.trieste.it.

 
Thu May 25 11:05:08 CEST 2017

Pino Roveredo, Garante regionale con funzioni di garanzia per le persone private della libertà personale presenta lo spettacolo “Talenti Dentro” a Tolmezzo.

Il carcere di Alta Sicurezza di Tolmezzo, diverrà nella mattinata di mercoledì il 31 maggio 2017, il palcoscenico per lo spettacolo “Talenti Dentro” rappresentazione teatrale di Capriole in Salita, rivisitazione dell’opera di Pino Roveredo.

Protagonisti ed attori in scena saranno proprio i detenuti di quello stesso Istituto penitenziario, i quali, grazie alla supervisione del Garante regionale, hanno avuto la possibilità di lavorare su loro stessi per ritrovare in prima persona la voglia di recupero e di risveglio. Lo stesso Pino Roveredo riferisce “….dall’inferno si esce quando si decide che è il momento di vivere, perché solo da dentro può partire la rinascita, perché è dentro che si comincia a morire”.

Lo scopo è quello di far conoscere la realtà carceraria e di richiamare l’attenzione su quella che da anni è nella nostra regione un'emergenza strutturale e sociale ai limiti della sopportabilità e umanità.

All’evento è stata invitata a partecipare la Giunta regionale ed i Consiglieri regionali.

 
Wed May 24 10:45:00 CEST 2017

Walter Citti, parteciperà all’evento "Non ci sono omosessuali in Cecenia": violazione dei diritti umani in Cecenia.

Il giorno 24 maggio alle ore 18,00 in sala Aiace a Udine, Walter Citti, Garante regionale dei diritti della persona con funzioni di garanzia per le persone a rischio di discriminazione, parteciperà alla conferenza organizzata nell’ambito del Pride FVG 2017, sulla violazione dei diritti umani delle persone omosessuali in Cecenia.

L’evento, che gode del patrocinio del Garante regionale dei diritti della persona, è stato organizzato da Arcigay Friuli, Arcilesbica Udine e Comitato FVG Pride, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità Comune di Udine.

Il titolo "Non ci sono omosessuali in Cecenia": violazione dei diritti umani in Cecenia, fa riferimento alla data del 1 aprile 2017 quando il giornale indipendente russo Novaja Gazeta pubblicò un articolo sulle persecuzioni dei gay in Cecenia, secondo cui dalla fine del 2016 circa 100 omosessuali sono stati rapiti, arrestati, torturati e rinchiusi in centri di detenzione illegali. Almeno quattro risultano uccisi. Il numero delle vittime potrebbe essere molto più alto, ma difficile da verificare, perché in Cecenia l’omosessualità è un tabù nascosto soprattutto ai familiari che li cercano. “Essere gay in Cecenia adesso è più pericoloso che essere terroristi”, dice la giornalista Elena Milashina, autrice dell’indagine, e che ha dovuto ripararsi fuori dalla Russia in seguito alle minacce ricevute.

Oltre a Walter Citti, Garante regionale per le persone a rischio di discriminazione, converseranno sul tema Eugenia Benigni, esperta internazionale di questioni di genere.

Elena Kostiuchenko (in collegamento via Skype), giornalista russa di Novaja Gazeta e attivista per i diritti LGBTQIA.

La Rete LGBT Russa (Rossijskaja set’ LGBT, in collegamento via Skype) è una ONG russa impegnata nella difesa dei diritti LGBTQIA. E’ presente in 14 regioni russe per fornire assistenza legale, medica e psicologica alle vittime gay, aiutandole ad evacuare dalla Cecenia in altre regioni russe, e a richiedere asilo in altri stati.

http://fvgpride.it/eventi/42

 
ultimo aggiornamento: giovedì 26 maggio 2016