Consiglio regionale

L’Osservatorio regionale antimafia è stato istituito con Legge regionale 9 giugno 2017, n. 21 - Norme in materia di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità organizzata e di stampo mafioso e per la promozione della cultura della legalità - e si è insediato il 5 febbraio 2018.

 

Composizione

I componenti dell’Osservatorio, nominati dal Consiglio regionale con Deliberazione n. 65 del 22 novembre 2017, sono:

  • Penta Michele (Coordinatore)
  • De Francisco Luana (vice Coordinatore)
  • Buciol Ruggero
  • Gualteroni Maila
  • Mari Giulia

 

Funzioni

L’Osservatorio opera in campo istituzionale, economico, sociale e culturale.

In particolare, svolge le seguenti funzioni:

è incaricato di raccogliere dati e informazioni utili da condividere con le altre Regioni, Province autonome e Comuni in sede di Conferenza unificata, nonché di mantenere un rapporto di costante consultazione con le associazioni di cui all’articolo 7

verifica l’attuazione a livello regionale della normativa statale e degli indirizzi del Parlamento, con riferimento al fenomeno mafioso e alle altre principali organizzazioni criminali

assicura la valorizzazione e il costante monitoraggio dell’attuazione coerente e coordinata delle iniziative di cui alla legge istitutiva e ne rappresenta il punto di riferimento nei confronti dei cittadini, delle associazioni e delle istituzioni

può raccogliere tutte le informazioni e i dati utili ai fini della valutazione della trasparenza, della legalità, prevenzione e contrasto alla criminalità organizzata nel processo degli appalti, dalla genesi alla conclusione dei lavori

collabora con il Consiglio regionale per l’individuazione e diffusione di linee guida, buone pratiche e modalità finalizzate a semplificare, migliorare e rendere trasparenti le attività della Centrale unica di committenza regionale e delle stazioni appaltanti, con l’obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno della criminalità organizzata

formula, nelle materie di propria competenza, anche di propria iniziativa, osservazioni e pareri su progetti di legge sollecita l’intervento legislativo nella materie di propria competenza laddove ne ravveda la necessità od opportunità

propone all’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale eventuali bandi per l’istituzione di una o più borse di studio o di premi a favore di studenti del Friuli Venezia Giulia che si sono distinti per merito scolastico e per l’elaborazione di studi o tesi di laurea coerenti con l’oggetto e le finalità della legge istitutiva, anche al fine di formare professionalità specifiche 

emana pareri relativamente alla bozza del Piano triennale di prevenzione della corruzione della Giunta e del Consiglio regionale

 

Contatti

L'Osservatorio regionale antimafia ha sede presso il Consiglio regionale e per l'esercizio delle sue funzioni è assistito dal Servizio Organi di garanzia, struttura di cui all' articolo 3, comma 1, della Legge regionale 8 novembre 2013, n. 16 - Disposizioni urgenti in materia di personale, modifica alla legge regionale 2/2000 in materia di organizzazione regionale, nonchè disposizioni concernenti gli organi di garanzia e il funzionamento dei gruppi consiliari -.

Servizio Organi di garanzia

Direttore del Servizio: Roberta Sartor

sedi

Piazza G. Oberdan, n. 5
34133 Trieste

Via della Prefettura, n. 10
33100 Udine

numero telefonico utile:  0432 555633

indirizzo di posta elettronica:                  cr.osservatorioantimafia@regione.fvg.it 
indirizzo di posta elettronica certificata:    consiglio@certregione.fvg.it

ultimo aggiornamento: mercoledì 26 febbraio 2020