Informazioni ed eventi

Sessione Europea 2021 del Consiglio regionale

24.06.2021
Segreteria generale - Struttura comunicazione istituzionale

 

 

Mercoledì 23 giugno: approvata la risoluzione. 

Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, convocato in assemblea plenaria dal Presidente Piero Mauro Zanin, ha approvato all’unanimità la risoluzione sulla Sessione Europea 2021.

La deliberazione origina dalla proposta elaborata dalla V commissione consiliare, ed è il frutto del confronto sulle tematiche europee e sulle politiche comunitarie di maggiore rilevanza per il FVG emerso in aula e, precedentemente, nel corso delle sedute delle commissioni competenti per materia. La risoluzione individua i progetti di atti dell’UE su cui formulare osservazioni e gli indirizzi rivolti alla Giunta regionale per la partecipazione alla formazione delle politiche europee.

Il Consiglio ha tenuto conto, recependoli, anche dei numerosi contributi ricevuti nel corso delle audizioni tematiche che si sono svolte presso l’Auditorium “Comelli” della Regione FVG, in Udine. Il 16 giugno sono stati ascoltati i portatori di interessi del territorio del FVG: categorie economiche e sociali, forze produttive, istituti scientifici e culturali; il 21 giugno, invece, l’audizione è stata dedicata al confronto con gli enti locali, gli Europarlamentari e i Parlamentari eletti nel Friuli Venezia Giulia.

La risoluzione del Consiglio regionale verrà poi discussa al tavolo di coordinamento della Conferenza delle assemblee legislative italiane, di cui Piero Mauro Zanin è vicepresidente, per giungere infine a un documento da portare all’attenzione della XIV commissione del Senato della Repubblica e, infine, trasmettere alle maggiori istituzioni europee.

L’auspicio comune, emerso con chiarezza nel corso dei lavori dell’intera Sessione europea di quest’anno, è quello di giungere, con uno sforzo congiunto di tutti gli attori politici, istituzionali, economici e sociali coinvolti, a una sintesi che consenta di intraprendere da qui in avanti azioni coordinate e sinergiche a migliore tutela degli interessi della comunità regionale del Friuli Venezia Giulia nel rapporto con le istituzioni europee.

Quest’anno, la Sessione Europea si è inserita nel quadro dei lavori del Tavolo per la Terza Ripartenza del FVG, quale prosieguo della riflessione sui temi affrontati in occasione del varo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

 

Martedì 22 giugno 2021

Nell’ambito della Sessione europea 2021 del Consiglio regionale, si è riunita la V commissione consiliare, che come previsto dal Regolamento interno del Consiglio ha il compito di elaborare una proposta di risoluzione, che verrà sottoposta all’Assemblea plenaria mercoledì 23 giugno.

La proposta di risoluzione sarà il frutto del confronto sulle tematiche europee e sulle politiche comuni di maggiore rilevanza per il FVG emerso nel corso della seduta odierna e nelle precedenti sedute delle commissioni consiliari competenti per materia. La proposta recepirà anche i numerosi contributi ricevuti nel corso delle audizioni tenutesi il 16 e il 21 giugno scorsi, rispettivamente con i portatori di interessi (categorie economiche e sociali, forze produttive, enti scientifici e culturali del territorio) e con enti locali, Europarlamentari e Parlamentari eletti nel Friuli Venezia Giulia.

Una volta approvata dal Consiglio regionale, la risoluzione individuerà i progetti di atti dell’UE su cui formulare osservazioni e gli indirizzi rivolti alla Giunta regionale per la partecipazione alla formazione delle politiche europee, per venire poi trasmessa alle maggiori istituzioni europee e nazionali.

Quest’anno, la Sessione Europea si inserisce nel quadro dei lavori del Tavolo per la Terza Ripartenza del FVG, quale prosieguo della riflessione sui temi affrontati in occasione del varo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

 

Lunedì 21 giugno 2021

È proseguita presso l’Auditorium “Comelli” di Udine, con l’audizione degli enti locali e il confronto con gli Europarlamentari e con i Parlamentari eletti nel Friuli Venezia Giulia, la Sessione Europea del Consiglio regionale. Quest’anno, la Sessione si inserisce nel quadro dei lavori del Tavolo per la Terza Ripartenza del FVG, quale prosieguo della riflessione sui temi affrontati in occasione del varo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Questa fase dei lavori, incentrata sull’ascolto delle istanze del territorio, è il seguito dell’audizione tenutasi lo scorso 16 giugno, dedicata alle categorie economiche e sociali, alle forze produttive e agli istituti scientifici e culturali del FVG, che si sono focalizzati sugli aspetti delle politiche europee di maggiore rilevanza e impatto sul territorio del Friuli Venezia Giulia.

I numerosi interventi susseguitisi, sia in presenza che da remoto, nel corso dei due appuntamenti hanno evidenziato l’importanza di consolidare la collaborazione tra le istituzioni regionali, gli enti locali e i vari stakeholder, per attivare azioni sinergiche volte a tutelare al meglio gli interessi della comunità del FVG nel rapporto con le istituzioni europee.

L’iter della Sessione europea 2021 proseguirà il 22 giugno, con l’elaborazione da parte della V commissione consiliare di una proposta di risoluzione, che verrà sottoposta all’Assemblea plenaria il 23 giugno. Una volta approvata dal Consiglio regionale, la risoluzione individuerà i progetti di atti dell’UE su cui formulare osservazioni e gli indirizzi rivolti alla Giunta regionale per la partecipazione alla formazione delle politiche europee, per venire poi trasmessa alle maggiori istituzioni europee e nazionali.

 

Mercoledì 16 giugno 2021

Si sono tenute a Udine, presso l’Auditorium “Comelli” della Regione Friuli Venezia Giulia, le prime audizioni nell’ambito dei lavori della Sessione Europea del Consiglio regionale.

L’incontro, presieduto dal Presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin e dal presidente della V Commissione consiliare Diego Bernardis, è stato dedicato all’ascolto delle categorie economiche e sociali, delle forze produttive e degli enti culturali del territorio.

I partecipanti hanno affrontato gli aspetti delle politiche comunitarie, con particolare riferimento alle tematiche evidenziate nel Programma di lavoro annuale della Commissione europea, che possono avere maggiore rilevanza e impatto sul tessuto economico, produttivo e sociale del Friuli Venezia Giulia.

L’audizione è stata caratterizzata da numerosi interventi, sia in presenza che da remoto. I contributi dei partecipanti si sono focalizzati sull’importanza di avviare una più stretta collaborazione tra le istituzioni regionali e i vari stakeholder, per attivare azioni sinergiche che possano tutelare al meglio gli interessi della comunità del FVG nel processo di partecipazione alla formazione delle politiche europee.

I lavori della Sessione europea proseguiranno lunedì 21 giugno, sempre all’Auditorium “Comelli”, con l’audizione delle autorità e degli enti locali, e il confronto con gli Europarlamentari e con i Parlamentari eletti nel Friuli Venezia Giulia.

 

Invito all’audizione nell’ambito dei lavori della Sessione europea del Consiglio regionale per l’anno 2021

Tavolo Sessione Europea
Tavolo Sessione Europea
Sessione Europea
Sessione Europea