News


Domani a Bruxelles presidente Iacop inaugura mostra Carlo Vidoni

18.04.2016
16:50
(ACON) Trieste, 18 apr - MPB - "Vidoni. Tracce di esistenza" è il titolo della mostra dell'artista udinese Carlo Vidoni che il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop inaugurerà domani, martedì 19 aprile, a Bruxelles nella sede di rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia ove rimarrà allestita fino al 27 maggio 2016.

Questa mostra - insieme con la rassegna che già da oggi fino al 29 aprile è, nella capitale belga, ospitata nella sede del Comitato delle Regioni - costituisce una delle due iniziative espositive che riguardano Vidoni e che concludono la manifestazione che con lo stesso titolo ha fatto parte di un articolato progetto culturale che l'associazione culturale "Venti d'arte" nel 2015 ha dedicato all'artista e che si è sviluppato presso numerose istituzioni, dal Museo Civico del Territorio di Cormons, alla Biblioteca Statale Isontina di Gorizia, dalla Fondazione Ado Furlan di Pordenone, a Casa Cavazzini Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Udine, alla Galleria d'Arte Contemporanea Luigi Spazzapan di Gradisca d'Isonzo.

Mostre che hanno avuto peculiarità diverse, consentendo quindi di rappresentare in modo organico il percorso creativo dell'artista negli ultimi vent'anni.

Il linguaggio espressivo di Vidoni - che si è formato all'Istituto d'Arte Sello di Udine, diplomandosi in Arte della Grafica e della Fotografia e laureandosi poi in Storia dell'arte contemporanea nell'ateneo friulano - è ora rivolto all'osservazione, quasi all'ascolto, della natura e degli oggetti.

Si tratta di manufatti che sostanziano le azioni dell'uomo o sottintendono situazioni presenti nella vita quotidiana. Essi vengono spesso trovati casualmente dall'artista e conservati sino alla realizzazione dell'opera. Nelle creazioni installative di Vidoni, gli oggetti perdono la propria funzione originaria per divenire contenitori, nidi o supporti, avulsi e decontestualizzati, inconsapevoli simboli della vita e dei drammi dell'uomo contemporaneo.

Attento osservatore del contesto sociale e culturale del proprio tempo, Vidoni percepisce e denuncia la costante e reciproca interazione uomo-natura. La sua ricerca artistica spazia dalla sperimentazione scultorea e installativa alla fotografia, al disegno.