News


PpA: Moretuzzo, gestire la sanità regionale non è un problema

21.06.2018
14:39
(ACON) Trieste, 21 giu - COM/RCM - "La sanità in rosso prosciuga l'assestamento regionale di bilancio e, come se non bastasse, una sentenza della Corte costituzionale chiede alle Regioni speciali di compartecipare alla spesa sanitaria nazionale per far quadrare i conti complessivi dello Stato".

Eppure per Massimo Moretuzzo, capogruppo del Patto per l'Autonomia in Consiglio regionale, "sbaglia chi sostiene che vent'anni fa abbiamo fatto un errore a chiedere la competenza sulla sanità perchè il problema non è gestire il Servizio sanitario direttamente, visto che - almeno fino al 2014 e ai guai combinati negli ultimi anni - la nostra Regione ha dimostrato di essere in grado di farlo e risultava ai primi posti in tutte le classifiche.

"Il problema è rivendicare dallo Stato le risorse necessarie per farlo e non cedere ulteriori spazi finanziari. Gli accordi fatti da Tondo e Serracchiani - ricorda Moretuzzo - hanno penalizzato il Friuli Venezia Giulia e vanno rinegoziati prima possibile, così come è indispensabile capire come le modifiche dell'articolo 49 dello Statuto regionale, imposte dallo Stato con l'ultima legge finanziaria e senza una verifica puntuale da parte della Regione, impattino sui nostri conti.

"Per questo, attraverso una mozione, come Patto per l'Autonomia abbiamo chiesto di istituire una Commissione di inchiesta sui rapporti finanziari con lo Stato, mozione che sarà discussa nella seduta d'Aula del 28 giugno prossimo. Ora staremo a vedere chi vuole fare chiarezza e chi, invece, si nasconde dietro a un dito".



Il consigliere regionale Massimo Moretuzzo (Patto Autonomia)