News


Montagna: Zanin con volontari Cai, rifugio Pordenone è ripartenza

20.06.2021
22:02
(ACON) Cimolais, 20 giu - Novantun anni e non dimostrarli, grazie all'amore dei volontari del Club alpino italiano (Cai). Il rifugio Pordenone, quota 1.200 metri, in Val Cimoliana, nel cuore del Parco naturale delle Dolomiti friulane, ha festeggiato il traguardo raccontando la propria storia in un libro che ha trovato il sostegno del Consiglio regionale, la cui vicinanza è stata dimostrata dal presidente, Piero Mauro Zanin, e dalla consigliera dem Chara Da Giau, intervenuti alla festa di compleanno del rifugio.

"Si tratta di un presidio che rappresenta una splendida offerta turistica regionale, in un contesto straordinario, dove tutto è reso possibile da decenni per merito del Cai, che ne ha sempre curato l'aspetto della fruibilità, a cominciare dalla sicurezza. Il mio grazie, a nome dell'Assemblea legislativa ma dell'intera amministrazione regionale, va ai tanti volontari che hanno sempre amato questi luoghi e li hanno preservati per noi a cominciare dalla costruzione della capanna alpina nel 1930", ha commentato Zanin.

"Riaprire un rifugio dopo un anno di fermo forzato significa ripartire a 360 gradi, dare una mano alla speranza che il peggio è ormai alle spalle", ha aggiunto il presidente, a cui hanno fatto eco le parole della responsabile del Cai di Pordenone, Grazia Pizzoli: "Abbiamo organizzato questa cerimonia per dare un segnale di rinascita e dire che la montagna è importante. E che qui, dopo un periodo buio per tutti, possiamo ritrovare molti dei valori della nostra comunità".

"Sono presidente del Cai Pordenone da tre anni - ha aggiunto la Pizzoli - e da sempre mi batto per mandare un messaggio ai giovani perché sono il nostro futuro, quindi sta a noi dare loro l'esempio e donargli luoghi splendidi come questo, dove possano ritrovarsi al di là della loro scuola e della loro città". ACON/RCM



Il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, interviene al rifugio Pordenone, a Cimolais.
La presidente del Cai Pordenone, Grazia Pizzoli, e il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin