News


AMBIENTE. PICCIN (FI): PIÙ FONDI ECOFESTE, PREMIARE STOVIGLIE LAVABILI

28.12.2021
12:11
(ACON) Trieste, 28 dic - "Bene il riciclo, meglio ancora il riuso dei materiali: è questo il presupposto alla base di una doppia azione che il Gruppo consiliare di Forza Italia ha portato avanti in sede di approvazione della legge di stabilità 2022. Da una parte, attraverso un emendamento per aumentare i contributi per i cosiddetti eventi ecosostenibili; dall'altra, tramite un ordine del giorno per ottenere l'impegno di valutare una modifica regolamentare, per premiare la scelta di utilizzare stoviglie e posate lavabili in maniera ben superiore a quella dell'impiego di materiale compostabile".

Lo afferma in una nota la consigliera regionale Mara Piccin (FI), prima firmataria di entrambi gli atti menzionati.

"L'obiettivo - specifica l'esponente forzista - è quello di ridurre l'impatto ambientale della produzione di rifiuti o, meglio ancora, di tendere al suo azzeramento. Nello specifico, farlo in occasione di feste e sagre che torneranno in numero più consistente ad animare i nostri paesi una volta venute meno le restrizioni legate alla pandemia".

"Con un emendamento - spiega Piccin - abbiamo arricchito di 30mila euro annui (in aggiunta ai 120mila già previsti) l'ammontare delle risorse destinate a contributi ad associazioni, comitati o parrocchie che organizzano eventi ecosostenibili. Secondo noi, tuttavia, è necessario anche cambiare le modalità di assegnazione di questi contributi, tenendo maggiormente conto delle modalità di riuso dei materiali adottate dagli organizzatori. Il nostro ordine del giorno impegna la Giunta regionale a valutare la possibilità di modificare il testo del regolamento del 2017 che prevede tali aiuti, prevedendo un incremento della percentuale di premialità per quelle ecofeste che optino per l'utilizzo esclusivo di stoviglie e posate riutilizzabili".

"D'altronde, il Programma regionale di prevenzione della produzione dei rifiuti del 2016 - osserva la consigliera di Forza Italia - contempla la sostituzione, nell'ambito dell'organizzazione di ecofeste e sagre virtuose e sostenibili, di stoviglie e posate usa e getta in plastica con materiali a minore impatto ambientale, in legno o in materiale biodegradabile da avviare a compostaggio, ma anche con stoviglie lavabili riutilizzabili oppure in materiali tradizionali (metallo, ceramica o altro)".

"Ritenendo preferibile quest'ultima linea, è corretto - conclude Piccin - che il regolamento di concessione dei contributi premi più di oggi la scelta del riuso con posate e stoviglie lavabili, perché va nella direzione di una sensibile riduzione della produzione di rifiuti". ACON/COM/db



Mara Piccin (FI)