News


CACCIA. BERNARDIS (LEGA): PREOCCUPA EPISODIO GRADO, TUTELARE LEGALITÀ

26.01.2022
13:14
(ACON) Trieste, 26 gen - "Sarebbe sbagliato far ricadere la negligenza di pochi cacciatori di frodo sulla credibilità di chi, invece, pratica attività venatoria osservando scrupolosamente le normative". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale Diego Bernardis (Lega) che, in merito alla notizia dell'abbattimento di 350 anatre nella laguna di Grado da parte di sei cacciatori di frodo, aggiunge: "Se i numeri fossero confermati, è giusto che a pagare sia chi non ha rispettato le regole". "Una tale e ingiustificata mattanza - continua la nota del consigliere Bernardis - ci ricorda che è fondamentale tutelare chi opera nella legalità e, contestualmente, che è necessario prevedere pene efficaci e più severe per chi maltratta e uccide animali, opera bracconaggio e commette reati ambientali". "Un ringraziamento e i miei complimenti - conclude Diego Bernardis - al corpo della Forestale per aver portato a termine tale importante operazione contro la caccia di frodo sul nostro territorio, a conferma che non vengono concessi sconti a chi non rispetta le regole". ACON/COM/fa



Diego Bernardis (Lega)